Juventus #MY7H: le animazioni per il settimo scudetto

 

Rendere epica un’impresa sportiva e celebrarla sui canali social

Quello del 2018 per la Juventus è stato il settimo scudetto consecutivo. Il club torinese non si limita ad essere la squadra più forte del campionato, ma punta ad essere ricordata come una lega di straordinari atleti capaci di risultati ineguagliabili. Sette campionati consecutivi affrontati come battaglie campali condotte e vinte in maniera eroica sono un ottimo spunto per immortalare le azioni più importanti e i loro protagonisti.

La Juventus desidera celebrare i propri campioni come condottieri di un’antica civiltà: uomini dalle doti epiche. Le battaglie da cantare sono i gol che hanno trasformato per sette volte consecutive un’ambizione in un risultato matematico.

 

MISSION
L’impresa dei sette scudetti consecutivi della Juventus merita di essere storicizzata, oltre che celebrata, e l’occasione è anche perfetta per far sentire all’iconico portiere Buffon, giunto alla fine della sua carriera, tutto il calore e l’affetto della squadra e dei compagni.

OUTCOME
Sette clip animate della durata di quindici secondi ciascuna secondo un format solido e replicabile: Il logo della campagna “MY7H”, l’azione in sintesi, il gol, l’esultanza del suo autore, il risultato del match.

SERVICES
Animation,Illustration, Logo animation


 
juventus-my7h-cover.jpg

I riferimenti della campagna “MY7H”, progettata e sviluppata dall’agenzia We Are Social, sono proprio quelli di un’estetica classica che rimanda all’antica Grecia e alla mitologia: le sette fatiche della Juve non ricordano quelle di Ercole? I tifosi sapranno riconoscere in pochi secondi la partita in questione?

 

I personaggi, sintetizzati in pennellate vibranti

La prima fase è stata quella di rendere i protagonisti delle icone. Le frecce al nostro arco sono sempre matite, brushes di photoshop e un’immancabile e necessaria ricerca della sintesi. Alex Del Piero è stato la nostra cavia: abbiamo cercato somiglianza e recitazione ridisegnandolo decine di volte e testando su di lui, e sulla sua famosa linguaccia, palette e segni. Ci è servito per asciugare un certo naturale approccio descrittivo e per trovare un gusto che si adattasse allo scopo.

delpiero_ricerca_stilistica.jpg
 
linguacce.jpg
La stessa gestualità dei tratti usata nei personaggi è stata applicata anche alla logo animation e agli altri elementi dei titoli.

La stessa gestualità dei tratti usata nei personaggi è stata applicata anche alla logo animation e agli altri elementi dei titoli.

 

La scenografia minimale che esalta azioni ed effetti speciali

Trovata la formula per il character design abbiamo deciso che il campo sarebbe stato un “limbo” in scala di grigi che facesse risaltare i visual effects, anch’essi disegnati a mano, tiri fiammeggianti di palloni inafferrabili. Come in un disegno rupestre, scenario e comprimari sono stati ridotti a segni essenziali e incisivi per dare spazio alla narrazione ritmica e incalzante.

 

Le azioni, ridisegnate frame per frame

La tecnica di animazione scelta è stata quella del rotoscope. Abbiamo prodotto, con i footage originali, dei montaggi serrati con i momenti salienti di ciascuna azione, dopodiché, attingendo alla tradizione disneyana degli albori, ci abbiamo disegnato su, fotogramma per fotogramma.
Di seguito i passaggi delle varie fasi:

 

Il risultato è una sfida diretta ai tifosi: riusciranno a ricordare match e risultato prima dei titoli di coda?

 
 

Credits
We Are Social: A. Grimaudo (Art Director), L. Di Palma (Account Manager), S. Caprera (Account Executive)
Shamun: O. Marino (Director & Motion Designer), G. Cangiano (Lead Illustrator & Rotoscope Artist), E. Lo Re (Rotoscope Artist & Logo Animation)

 

Anche tu vuoi raccontare i tuoi successi con le animazioni?